La coda ha 12 penne e può essere profondamente biforcuta, con un leggero rientro, o di forma quadrata. [2] Le rondini dei generi Hirundo, Ptyonoproggne, Cecropis, Petrochelidon e Delichon costruiscono nidi di fanghiglia in luoghi protetti sia dal clima e che dai predatori. Migrazione, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. [4] I muscoli delle gambe dei balestrucci di fiume (Pseudochelidon) sono più forti e più robusti di quelli di altre rondini.[2][4]. Le loro capacità di cacciare gli insetti in volo sono dovute ad un corpo esile e aerodinamico e lunghe ali puntate. Alcune specie osservate in Africa si sono cibate di semi di alberi di acacia, un alimento di cui si nutrono anche i piccoli di Hirundo cucullata.[2][7]. All'inizio della brutta stagione (settembre o inizio di ottobre) la rondine europea migra verso il sud Africa volando in grandi stormi e percorrendo fino a 11.000 km per svernare e ritornare con l'arrivo della primavera. Gli uccelli che vivono in grandi colonie di solito devono fare i conti sia con gli ectoparassiti e sia con i parassiti specifici dei nidi. Ha una coda lunga e biforcuta, ali curve e aguzze e un piccolo becco diritto di color grigio scuro. [6] Inoltre evitano certi tipi di prede, in particolare insetti pungenti come api e vespe. Le specie che nidificano in zone più tropicali sono spesso più sedentarie, anche se alcune specie tropicali sono migratrici parziali. migrazione. Alcune specie hanno colonizzato altre aree cambiando del tutto il proprio habitat, come la Hirundo neoxena che ha cominciato a colonizzare la Nuova Zelanda negli anni venti ed è oggi un uccello comune della zona. di uccelli. [2] La composizione della dieta a base di insetti varia a seconda della specie e del periodo dell'anno. Il primo era costituito d… Il termine latino Hirundo significa "rondine", mentre rusticus significa "della campagna". Le rondini migrano da sempre e questo clima “pazzo” non riesce a non coglierle di sorpresa. biologia e medicina. Un certo numero di specie in Europa e in Nord America sono specie migratorie a lunga distanza, al contrario di quelle dell'Oriente e di quelle africane che non sono migratorie. [2] Le rondini si sono adattate per la caccia agli insetti in volo attraverso l'evoluzione di un corpo snello e di lunghe ali appuntite, che permettono una grande manovrabilità del corpo e una forte resistenza, oltre a sessioni di volo relativamente lunghe. Descrizione. In teoria, le stagioni del fenomeno sono due, primavera e autunno; in realtà il movimento migratorio degli uccelli è perenne e dura 365 giorni l’anno. Le specie costruttrici di nidi di fanghiglia sono più comuni nel Vecchio Mondo, soprattutto in Africa, mentre quelle che costruiscono nidi in cavità sono la regola nel Nuovo Mondo. Migrare: Abbandonare la sede originaria per trasferirsi, detto in partic. Ogni primavera sono deposte 3-7 uova che i genitori covano per 13-15 giorni. passi alpini della massima importanza per la migrazione. Cornell Lab of Ornithology, Ithaca, NY. Le varie famiglie di rondini si sono adattate ad una vasta gamma di habitat. Alcune specie di rondine sono minacciate di estinzione dalle attività umane, anche se altre specie hanno beneficiato dell'ambiente degli esseri umani e dai cambiamenti che questi hanno apportato all'habitat. La rondine comune è un uccello passeriforme essenzialmente aereo che, sia pure raramente, si posa a terra da cui può ripartire. Gli esemplari delle specie migratorie, invece, tornano all'area di nidificazione ogni anno e possono nidificare sullo stesso sito. ; Berlanga, H.; Blancher, P.J. Si tratta spesso di estesi canneti in cui migliaia di individui della specie si riuniscono per passare la notte e che servono da tappe di sosta nel loro lungo viaggio. Prima della diffusione di costruzioni umane, le rondini comuni nidificavano sulle scogliere o nelle caverne; oggi nidifica soprattutto sotto sporgenze in costruzioni umane, quali tetti di case, fienili, stalle: in luoghi - quindi - dove sia più agevole reperire insetti. Si tratta di una caratteristica passeriforme uccello con upperparts blu e un lungo, profondamente biforcuta coda.Si trova in Europa, Asia, Africa e nelle Americhe. L'introduzione di strutture artificiali in pietra come fienili e ponti, in concomitanza con il disboscamento, ha portato ad una grande varietà di colonie di rondini in tutto il mondo, aumentando significativamente l'habitat riproduttivo di molte specie. In generale, i maschi selezionano un sito per il nido e poi attirano le femmine con il canto e con il volo, e (a seconda della specie) si pongono a guardia del loro territorio. La popolazione globale di rondini comuni è stimata in almeno 200 milioni di individui, anche se è in declino[1], probabilmente a causa del concorso di diversi fattori: la sempre maggior diffusione dell'agricoltura intensiva e dell'uso di insetticidi che riduce il numero di insetti, e quindi anche il numero di rondini; la riduzione degli habitat e la distruzione dei nidi, nonostante in Italia siano protetti dalla legge, o dall'impossibilità di costruirne di nuovi; inoltre nelle aree di svernamento la rondine è attivamente cacciata dalle popolazioni locali. Viaggiano verso sud e arrivano in Sud Africa giusto in tempo per Natale. Le rondini in inverno arrivano nel centro sud dell’Africa, in quella zona che si chiama “Sub Sahariana”, ossia sotto al deserto del Sahara. Se un essere umano si avvicina troppo al loro territorio, le rondini possono attaccarlo all'interno del perimetro del nido. (EN) Migrazione, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc. (EN) Opere riguardanti Migrazione, su Open Library, Internet Archive. Quando cacciano in stormi, i gruppi si separano in base all'altezza dal suolo, ciò si verifica quando si sovrappongono a stormi di rondoni. ; Demarest, D.W.; Dunn, E.H.; Hunter, W.C.; Inigo-Elias, E.E. Le rondini sono in grado di camminare e anche di correre, ma lo fanno con uno scalpiccìo, con un'andatura ondeggiante. Le motivazioni, secondo uno studio condotto dalla Fondazione Cariplo con la Lipu (Lega italiana per la protezione degli uccelli) e con l’università Bicocca di Milano, erano legate a tre fattori principali. Il piumaggio più comune è quello di un blu scuro lucido o di un verde nella parte superiore e con le parti inferiori normali o striate, spesso bianche o fulve. Tryjanowski, P.; Kuzniak, S.; Sparks, T. H. 2005. La rondine comune (Hirundo rustica Linnaeus, 1758) è un piccolo uccello migratore dell' ordine dei passeriformi presente in Europa, in Asia, in Africa e nelle Americhe. Prima dell'avvento delle navi a kerosene , gli emigranti europei viaggiavano su navi a vela sottoponendosi a traversate che, di solito, erano delle vere e proprie odissee per le condizioni cui erano costretti a vivere a bordo. [1] La lunghezza del corpo varia da 10 a 24 cm e il loro peso da 10 a 60 grammi. Nel periodo di nidificazione, il suo habitat sono le zone agricole; durante il periodo di svernamento si riunisce in dormitori nei canneti.[3]. Pubblicato in MILIZIA IMMACOLATA; 12 Dicembre 2020 Alcune specie costruiscono i nidi in cavità già esistenti, ad esempio nel vecchio nido di un picchio, mentre altre specie scavano tane in substrati morbidi come banchi di sabbia. Spostamento di una cellula o di un organo dalla sede abituale. Brazil, M. 2009. La rondine comune è un uccello insettivoro, come le altre rondini e i rondoni. Croxton, P. J.; Sparks, T. H.; Cade, M.; Loxton, R. G. 2006. La dimensione del territorio varia a seconda della specie; nelle specie che nidificano in colonie la dimensione tende ad essere piccola ma può essere molto più grande per quelle specie che nidificano da sole. Fra le prime troviamo la migrazione per raggiungere il luogo di nidificazione e la scelta del nido. Il volo di solito è veloce e comporta una rapida successione di curve e cambi di traiettoria quando predano insetti che volano veloci; le prede meno agili possono essere catturate con un volo più lento e meno reattivo. Rondini: i VIP si mobilitano per salvarle, in Adnkronos, 17 marzo 1997.URL consultato il 22 maggio 2016. In anglofona Europa si appena chiamato la rondine; nel Nord Europa è l'unica specie comune denominata una " rondine" piuttosto che un " martin ". [2] Molte specie vivono in habitat alterati dagli esseri umani come i terreni agricoli e anche le aree urbane. Eastern races of the barn swallow, Systematic notes on Asian birds. [11] Inoltre, sono presenti anche su una serie di isole oceaniche. Una lunga coda aumenta la manovrabilità, e può anche funzionare come ornamento sessuale, dal momento che la coda è più lunga nei maschi. Di solito si cibano ad una velocità di circa 30-40 km/h, anche se sono in grado di raggiungere velocità comprese tra i 50 e i 65 km/h. Ci sono poche conflittualità tassonomiche all'interno del genere, ma la specie dell'Africa occidentale Hirundo lucida è formalmente considerata come una sottospecie di Hirundo rustica. Secondo le credenze estoni, se qualcuno uccide una rondine diventa cieco. L'involo avviene quando i pulcini hanno circa 20 giorni, ma i genitori continuano ad alimentarli con un gran numero di insetti per un'altra settimana. Rich, T.D. Le rondini in genere predano gli insetti in cui si imbattono durante il volo, ma occasionalmente possono cacciare le prede sui rami o sul terreno. Gli uccelli si trovano generalmente nelle aree di riproduzione dei continenti settentrionali da aprile a ottobre, prima di raccogliersi in enormi stormi per migrare dopo la riproduzione… La strada che percorrono per raggiungere il sud Africa è differenziata, la maggior parte dal Nord Europa arrivano nella Francia occidentale, passano i Pirenei e si dirigono verso la Spagna orientale, poi oltrepassano il Mediterraneo attraverso lo stretto di Gibilterra e dal Marocco proseguono attraverso il deserto del Sahara l'Algeria, il Niger, il Ciad fino ad arrivare nella Repubblica Democratica del Congo a novembre/dicembre dove svernano. 2012.1). ; Will, T.C. Tassonomia . Entrambi i genitori costruiscono il nido e nutrono i loro piccoli. Nel 2013 quasi il 50 per cento in meno di questi uccelli era arrivato in Italia per la primavera, rispetto al 2003. Anche per la sua utilità per l'uomo di mangiatrice di zanzare durante l'estate, il suo declino sta preoccupando. Systema naturae per regna tria naturae, secundum classes, ordines, genera, species, cum characteribus, differentiis, synonymis, locis. [2] I nidi di queste specie possono essere enormi; un nido invernale di Hirundo rustica osservato in Nigeria aveva attirato 1,5 milioni di esemplari. La rondine comune (Hirundo rustica Linnaeus, 1758) è un piccolo uccello migratore dell'ordine dei passeriformi presente in Europa, in Asia, in Africa e nelle Americhe.[2]. Il loro volo migratorio avviene sempre di giorno, nutrendosi in volo e volando quasi a livello del terreno. In Italia, solitamente arriva intorno al 21 marzo e vi resta fino ai primi di ottobre. È spesso chiamata solamente con il nome di rondine, che indica più ampiamente tutta la famiglia Hirundinidae. 3) Rondini ricatturate in Europa durante la migrazione primaverile È possibile usare i dati di inanellamento/ricattura per analizzare le rotte migratorie delle rondini. Entrambi i genitori costruiscono il nido e nutrono i loro piccoli. migrazione rondini wikipedia. ; Beardmore, C.J. Definizione e significato del termine migrare Se in buona parte del Paese le foglie non hanno ancora cominciato a cadere, la migrazione delle rondini è già iniziata da un pezzo. Gli Irundinidi (Hirundinidae Vigors 1825) sono una famiglia di uccelli passeriformi caratterizzati dal loro adattamento alla nutrizione aerea e conosciuti come "rondini" e "topini". Dopo circa 20 giorni i piccoli raggiungono le stesse dimensioni degli adulti e sono pronti per lasciare il nido. A preliminary review of the Hirundinidae, Swallows & martins: an identification guide and handbook, Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Investimento riproduttivo e stress ossidativo in genitori di rondine, La rondine nella cultura e nelle tradizioni popolari, sul sito LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. 2006. A livello di differenziazione sessuale mostrano un dimorfismo sessuale limitato o nullo. [5] Le specie non sociali non formano stormi, ma i pulcini sono soliti rimanere con i loro genitori più a lungo rispetto a quelli di altre specie sociali dopo la stagione riproduttiva. L'ibernazione delle rondini è stata considerata una possibilità anche da un osservatore acuto come Gilbert White, nella sua The Natural History and Antiquities of Selborne (1789, opera che si basa su decenni di osservazioni). Macmynowski, D. P.; Root, T. L.; Ballard, G.; Geupel, G. R. 2007. Fig. Zalakevicius, M.; Bartkeviciene, G.; Raudonikis, L.; Janulaitis, J. IUCN. [3], Le zampe sono preposte all'appollaiamento piuttosto che a camminare e le dita anteriori sono parzialmente unite alla base. Queste idee venivano supportate dall'abitudine di molte specie di cambiare il nido durante il periodo freddo dell'anno e di passare molto tempo all'interno di esso. Le rondini sono eccellenti volatori e utilizzano questa abilità per cercare il cibo e per attirare i compagni. Il balestruccio è un uccello di appena 13–15 cm di lunghezza con un peso che va dai 15 ai 20 g. La testa, il dorso, le ali e la coda sono neri bluastri. La rondine comune è stata descritta da Linneo nel suo Systema Naturae nel 1758 come H. rectricibus, exceptis duabus intermediis, macula alba notatîs. La sottospecie europea (Hirundo rustica rustica) è di colore blu scuro (quasi nero) sul dorso, grigiastro sul ventre ed ha gola e fronte rosse, separate dal ventre da una fascia blu. Dal Redemptioner System al Sistema della Remittance [modifica | modifica wikitesto]. La migrazione degli uccelli è uno degli spettacoli più affascinanti ed emozionanti per chi ama davvero la natura. (FR) Migraction.net - sito web interattivo sulla migrazione degli uccelli Christopher Helm, London. La rondine fienile ( Hirundo rustica) è la specie più diffuse di rondine nel mondo. La forma del corpo permette un tipo di volo molto efficace, che costa circa il 50-75% di fatica in meno rispetto ad altri passeriformi con massa equivalente. Per anni la gente ha festeggiato l’arrivo di questo animale come il segno dell’imminente arrivo della bella stagione. Il nido, a forma di coppa aperta, è fatto di fango e materiale vegetale,[3] che l'adulto trasporta nel becco. ; Martell, A.M.; Panjabi, A.O. Si ritiene che questa famiglia di passeriformi si sia originata in Africa, continente che tutt'oggi ha ancora la più grande diversità di specie. Nell'antichità si pensava che le rondini durante l'inverno si ibernassero in uno stato di torpore, o che si ritirassero addirittura sotto la superficie dell'acqua.